• Auditorium Oriana Fallaci a Cologno Monzese

    Auditorium Oriana Fallaci a Cologno Monzese

    Attività di promozione culturale ed eventi ricreativi


    L 'Auditorium Oriana Fallaci a Cologno Monzese nasce dall'idea del presidente dell'associazione di promozione culturale Carpe Diem di creare un luogo di incontro per i cittadini del comune lombardo. Il centro ricreativo Carpe Diem a Cologno Monzeseè sorto in seguito alla creazione di una nuova struttura all'interno del comune, in grado di contenere ben oltre 200 posti. Tale struttura è diventata pertanto il centro nevralgico dall'organizzazione per i suoi momenti di incontro letterario e teatrale, un luogo aperto all'intera comunità cittadina. L'Auditorium Oriana Fallaci rappresenta il cuore pulsante del centro civico di Cologno. L'associazione culturale Carpe Diem ha diversi eventi in programma da realizzare nel corso del tempo: primo fra tutti sarà una mostra incentrata sulla vita e le opere della grande e affermata scrittrice Oriana Fallaci, cui la struttura stessa è dedicata. Successivamente saranno realizzate numerose altre mostre ed eventi incentrati su argomenti letterari, musicali e teatrali. Cologno Monzese è una piccola realtà in provincia di Milano che risale ad epoca romana: il suo nome indica, infatti, proprio il suo stato di antica colonia dell'impero che sorgeva sulle rive del fiume Lambro. 


    Oggi la cittadina di Cologno è un luogo caratterizzato da una fervente vita culturale e, a testimonianza del suo passato storico quale centro fondamentale nel cuore dell'impero, vi sono diverse importanti strutture di incredibile bellezza architettonica. Solo per citarne alcune, ad esempio, l'attuale sede Municipale è un antico palazzo ottocentesco, un tempo appartenuto alla famiglia nobiliare dei Casati. Affascinante è anche l'antico monastero, le cui origini risalgono addirittura al periodo medievale, oggi di proprietà dei monaci di Sant’Ambrogio. Cologno Monzese rappresenta, pertanto, grazie ai suoi trascorsi storici, il luogo ideale dove promuovere eventi culturali di un certo spessore, ed è esattamente questo l'intento che ha portato il presidente dell'associazione culturale Carpe Diem a dar vita al suo progetto. Non è un caso che l'auditorium sia dedicato ad un importante nome nel panorama letterario non solo italiano, ma internazionale, come quello di Oriana Fallaci: Oriana è ancora oggi, a dispetto stesso della sua morte, la giornalista italiana più conosciuta e apprezzata al mondo. La sua vita fu disseminata di tanti eventi dolorosi, sempre sopportati grazie alla sua grande caparbietà e forza di reagire, una tenacia della quale forse oggi i più giovani sanno pochissimo. La Fallaci divenne nota al mondo, e molto criticata, soprattutto per ciò che disse pubblicamente e senza mezzi termini in seguito agli eventi dell’undici settembre 2001 nei confronti della religione islamica. 

  • <h4 style="display:none;"> auditorium.</h4>

    auditorium.

    La Fallaci fu inoltre una delle prime donne in grado di farsi strada all'interno di un mondo che, sino a quel momento, era stato caratterizzato da totale affermazione maschile: il giornalismo. Senza timore di mantenere le sue posizioni, spesso radicali e assai discusse, andò sempre dritta per la sua strada, seguendo il suo pensiero personale senza compromessi. Probabilmente proprio per questa ragione ad un certo punto della sua vita divenne un personaggio molto dibattuto: la Fallaci incarnava il prototipo del tutto nuovo in Italia, di una donna forte e caparbia che non teme nulla. Fotografata e intervistata dalle più importanti riviste e quotidiani internazionali, sfidò il mondo intero con la sola arma della parola, quella scritta e pronunciata senza timore. Per tutti questi motivi, per l'auditorium sede del centro culturale Carpe Diem a Cologno Monzese è stato scelto proprio un personaggio intellettualmente così imponente e forte come la Fallaci, per dar vita ad un progetto che intende promuovere l'arte in tutte le sue sfaccettature - dalla letteratura, alla musica, al teatro - e, soprattutto, il dibattito. L'impegno primario che il centro culturale Carpe Diem intende promuovere, attraverso l'organizzazione di svariati di momenti di incontro, è proprio quello di sfidare la realtà, cercando la propria personale affermazione e facendo leva solo ed esclusivamente sulla cultura, l'unica arma in grado di veicolare messaggi chiari e forti. 


    Al fine di capire quanto possa contare la Cultura nella propria formazione e crescita personale, è importante ricordare che, pur non essendo agiate le condizioni della famiglia della Fallaci, i pochi risparmi dei quali Oriana disponeva venivano costantemente investiti nell’acquisto di libri. La passione per i libri mosse e guidò la vita di Oriana Fallaci per tutta la sua vita, tanto da permetterle, nel corso degli anni, di riuscire ad acquistare anche molti testi antichi, creando una collezione che, poco prima di morire, volle donare alla Pontificia Università Lateranense di Roma. Il personale attivismo della Fallaci nacque in lei sin da quando, appena quattordicenne, seguì il padre arruolatosi nella Resistenza. Era la stessa Fallaci che, con la sua bicicletta, consegnava ai compagni partigiani le armi e i giornali clandestini. Già allora nacque in lei l'amore per la libertà di parola e per il giornalismo che non teme nulla, neppure le atrocità di una guerra. Nei suoi primi testi, la scrittrice si occupò di raccontare temi forti come le devastazioni provocate dai bombardamenti, gli interrogatori dei prigionieri, le rappresaglie, fino a portare a termine interviste a personaggi che mai nessuno prima di lei era riuscito ad avvicinare. La sua posizione fu di chiara critica nei confronti dei soldati non solo americani, ma anche dei vietcong. La sua era una battaglia senza riserve, combattuta con la parola. Ed è appunto la forza della Parola ciò che l'associazione culturale Carpe Diem si impegna a coltivare, attraverso una ricca serie di eventi che si snoderanno per tutto l'arco dell'anno.